Posts byClaudia Segre

Dazi, si apre il fronte Usa-Messico: ecco perché

Gli Usa accusano il Messico di non saper gestire le migrazioni centroamericane – Oggi la visita del ministro messicano dell’Economia a Washington – I problemi di Obrador L’Ocse ha rivisto le stime sulla crescita globale alla luce dell’estenuante guerra dei dazi, che condiziona l’andamento degli utili aziendali insieme all’incognita Brexit. Nel 2019-2020 il Pil mondiale
Leggi tutto…

CLAUDIA SEGRE OSPITE A REPORT CLASS CNBC [PUNTATA DEL 12/03/2019]

Claudia Segre Presidente di Global Thinking Foundation ospite a Report Class CNBC. Questi alcuni dei temi trattati durante la puntata: Brexit: tutti gli scenari nella settimana decisiva BTP: nuovo test in settimana venerdì’ la scelta di Moody’s Draghi e Tltro 3.0: cosa cambia in portafoglio? TAV: il governo allunga i tempi ue: servono altri passi avanti Deutsche-Bank-Commerz: rally
Leggi tutto…

FORBES: INTERVISTA A CLAUDIA SEGRE PRESIDENTE DI GLOBAL THINKING FOUNDATION

Claudia Segre Presidente di Global Thinking Foundation ospite a Forbes Leader.Intervistata da Marco Barnassina, racconta durante la puntata perché l’educazione finanziaria ha un ruolo cruciale all’interno dell’Agenda 2030 e il progetto D2 (Donne al Quadrato), portato avanti dalla Fondazione dal 2017 che ha come missione la riduzione del Gender Gap e l’empowerment femminile su tutto
Leggi tutto…

Il Venezuela rischia di diventare la Siria dell’America Latina

Venezuela, al quinto anno di crisi economica e ormai alla fame, è sempre più nel caos: solo l’aministia e libere elezioni, come proposto dal leader dell’opposizione Guaidò, possono evitare un’escalation di scontri che porterebbe a una vera e propria guerra civile – Inspiegabile la posizione del Governo italiano di fronte al disastro del dittatore Maduro.
Leggi tutto…

Claudia Segre OSPITE A Report puntata del 04.01.19 [class cnbc]

Claudia Segre presidente di Global Thinking Foundation partecipa alla puntata di Report del 4 gennaio 2019. Questi alcuni dei temi trattati durante la puntata: L’inflazione europea rallenta, Coeuré (bce): vigili su nuova crisi Italia: timidi seganli di stabilizzazione del pil Brexit, barclay: ci stiamo preparando ad una nuova uscita senza accordo Carige, Malcalza apre all’aumento
Leggi tutto…

Fintech e Pagamenti Digitale , una rivoluzione bancaria che e’ già sfida

Nella tradizionale cornice del Pan European Banking Meeting giunto alla sua sedicesima edizione già dal titolo “La Rivoluzione dei Pagamenti nell’UE: PSD2 e digitalizzazione nel sistema bancario italiano al servizio di Industria “ era evidente che l’intento di ASSIOM FOREX fosse non solo quello di approfondire un tema rispondente ad una forte richiesta reveniente dai
Leggi tutto…

Turchia e Qatar, nozze “combinate” mentre l’Iran s’infiamma

Il Qatar sostiene la Turchia con investimenti diretti che allontanano da Istanbul l’arrivo del Fondo Monetario Internazionale ma non risolvono la crisi, con effetti preoccupanti sull’intero scacchiere mediorientale e sulle banche europee anche se non c’è rischio sistemico. Con il peggioramento della crisi turca, gli stress test per il sistema bancario europeo vedono palesarsi buona
Leggi tutto…

Guerra commerciale e tecnologica: Europa assente, Italia alle corde

Di fronte alla guerra commerciale e soprattutto tecnologica che infuria nel mondo l’Europa non tocca palla e l’Italia è allo sbando: improduttivo lo scontro sull’accordo CETA che si allarga pericolosamente anche su JEFTA. Il 17 luglio a Tokio finalmente l’Unione Europea firmerà l’accordo JEFTA, Japan Europe Free Trade Agreement, con il Giappone. Un accordo commerciale
Leggi tutto…

Un G7 dall’aria pesante

Gli Usa saranno il convitato di pietra del G7? A fianco di un peso messicano che crolla ai minimi dell’anno sull’ennesimo “stop” americano alle trattative del NAFTA, pesa come un macigno altrettanto gravoso la lettera di rimprovero scritta dai G6 nei confronti degli USA in vista dell’incontro in Quebec. Una lettera di aperto scontento della
Leggi tutto…

America Latina senza tregua

I mercati emergenti hanno visto negli anni alternarsi fasi di consenso e performance eccellenti a fasi di grandi difficoltà, in particolare in America Latina. I paesi sudamericani sono passati da un periodo di iperinflazione e potere politico autoritario militare negli anni ’80, alle crisi finanziarie degli Stati sovrani degli anni ’90. Un periodo, quest’ultimo, iniziato
Leggi tutto…

Il risiko siriano al centro della geopolitica

Con i mercati emergenti strettamente correlati all’andamento del dollaro Usa, i recenti eventi che vedono le tensioni commerciali e le questioni geopolitiche legarsi inevitabilmente, stiamo assistendo a un paradosso per due Paesi apparentemente sotto pressione ma vincenti per le case internazionali che continuano a mantenerli in “overweight”, con giudizio moderatamente positivo. Russia e Turchia, la
Leggi tutto…

Il vero risiko dei dazi Usa

La recente nomina di Mike Pompeo, ex Direttore della CIA, a capo della diplomazia americana si è realizzata con una tempistica congeniale ai recenti sviluppi della politica estera Usa, quindi in concomitanza con l’annuncio del sempre più probabile incontro tra il Presidente Trump e il dittatore nordcoreano. Le posizioni dichiaratamente avverse al regime di Teheran
Leggi tutto…

Trump fra dazi e Nord Corea: è già campagna elettorale di mid term

Con la sua offensiva sui dazi Trump ha avviato la campagna elettorale di novembre mettendo al centro la difesa dell’industria Usa di fronte al ridimensionamento della globalizzazione e all’avanzata della digitalizazione – Nell’incontro con la Corea del Nord il presidente Usa guarderà anche al Medio oriente mettendo nel mirino l’Iran.   Non c’è dubbio che
Leggi tutto…

May in trincea

La Brexit si complica e il clima conciliante di fine 2017 pare definitivamente accantonato, per lasciare spazio a venti a forte intensità di crisi politica. Proprio oggi, venerdì 2 marzo, la premier britannica terrà un discorso per definire particolari riguardanti i commerci e la sicurezza post-Brexit. Ovviamente non è detto che la UE sia d’accordo.
Leggi tutto…

Davide (Serra) contro Golia (Dalio)

Le recenti dichiarazioni di Davide Serra, CEO di Algebris Investments, che ha messo in guardia il miliardario Ray Dalio, leader della Bridgewater Associates, dal proseguire nella grande scommessa contro le banche italiane ha scatenato un acceso dibattito nelle sale operative. Lo scontro verbale vede, da un lato, una delle più rappresentative società di gestione mondiale,
Leggi tutto…

Olimpiadi Coreane Unite: grazie Cina

Chi avrebbe scommesso fino a un mese di veder sfilare alle Olimpiadi gli atleti delle due Coree sotto un’unica bandiera? Tutto merito della Cina, senza la quale sarebbe stato impossibile il rientro dalla crisi Nordcoreana – Dum Washington consulitur, Cina e Russia si muovono e sui mercati finanziari….   Chi avrebbe potuto scommettere sino ad
Leggi tutto…

Primo Tsunami finanziario 4.0

Ci eravamo illusi che potesse arrivare una correzione salutare, sebbene con qualche ritardo. Molti analisti e strategist la ritenevano anche utile per dare la possibilità a grandi e piccoli investitori (quindi le cosiddette Mani Forti e il retail) di aggiustare le proprie posizioni, forzatamente esposte verso l’azionario data la bonanza della congiuntura globale. Ma, invece,
Leggi tutto…

Petro: la criptocurrency del petrolio, non frena l’ascesa dei prezzi

Che qualcosa sia cambiato nel panorama dei prezzi petroliferi e’ ormai chiaro a tutti da tempo,  e soprattutto ad un anno dalla cosiddetta Dichiarazione di Cooperazione , (JMMC, Joint OPEC-Non-OPEC Ministerial Monitoring Committee) , che sin dal Novembre 2016 ha visto i Paesi OPEC e altri 10 Paesi non aderenti al cartello principale condividere una
Leggi tutto…

Gufi anglosassoni

Dopo l’allarme lanciato dagli strategist di Bank of America e di Citigroup, anche Goldman Sachs si unisce ai “gufi” anglosassoni che, rispolverando vecchi paradigmi riadattati ad una situazione da record dei mercati azionari statunitensi, sono uniti nel predire l’avvicinarsi di un’Apocalisse dei listini.   Ovviamente con un mese di gennaio che si chiude con un
Leggi tutto…

Al gran Ballo delle Borse

Partenza d’anno col botto negli USA dove il Dow Jones tocca quota 26000 punti per la prima volta nella sua storia, dopo un dato forte dell’ISM manifatturiero sulla produzione, ai massimi dal dicembre 2010. Un dato che ha trascinato gli investimenti azionari sulle aspettative di ottime trimestrali ed effetti benefici dalla riforma fiscale di Trump.
Leggi tutto…

2018 all’insegna delle criptovalute

Il mercato delle criptocurrency , che annovera tra le più famose Bitcoin e Ethereum, ha superato i 500 mld di dollari Usa di “capitalizzazione” gettando polvere su nomi di elevato prestigio come il colosso  Berkshire Hathaway Inc. guidato niente di meno che da Warren Buffet!! Qui la notizia , ed anche l’inizio di una certa
Leggi tutto…